Case Study

Il valore dell’esperienza di Achilles: contratto evitato con fornitore ad alto rischio grazie agli approfondimenti sulla supply chain

La business intelligence e gli approfondimenti sono le colonne portanti di un successo duraturo. Dato che si riforniscono di materie prime da fornitori sparsi in tutto il mondo, molte imprese eseguono controlli più approfonditi per garantire il rispetto degli standard più consoni nella catena di approvvigionamento. Un’azienda leader nella fornitura di energie rinnovabili ha voluto assicurarsi che i valori dei fornitori fossero allineati ai propri e si è rivolta ad Achilles per fare gli accertamenti necessari.

La sfida da vincere

Nei mercati mondiali, i regolamenti in materia di sostenibilità e compliance diventano sempre più rigorosi; di conseguenza, le aziende globali devono garantire che le proprie attività e quelle dei fornitori soddisfino gli standard giusti. Per questo motivo un’azienda fornitrice di servizi energetici leader del mercato si è rivolta ad Achilles per comprendere meglio le prestazioni dei propri fornitori principali presenti nella rete Achilles Green Energy, soprattutto relativamente a criteri fondamentali in ambito finanziario, di sostenibilità e governance, e per individuare i rischi nelle proprie supply chain. Sono sempre di più, infatti, le aziende leader della supply chain che si affidano ad Achilles per soddisfare le esigenze di rendicontazione imposte dalle normative, quali la legge britannica sulla schiavitù moderna (Modern Slavery Act), la legge sulla trasparenza in vigore in Norvegia, la legge statunitense che vieta l’importazione di beni realizzati con il lavoro forzato degli uiguri (Uyghur Forced Labor Prevention Act) e la legge sulle supply chain adottata dal governo tedesco.

Le imprese del comparto energetico si servono della rete Green Energy per trovare e pre-qualificare i fornitori per progetti incentrati sull’energia verde. Alla rete partecipano fornitori di energia eolica onshore e offshore, energia solare, energia del moto ondoso, energia idroelettrica e altre forme di energia rinnovabile; inoltre, la rete offre informazioni in tempo reale sui livelli di compliance dei possibili fornitori rispetto a una vasta gamma di criteri, dai diritti umani alla salute e sicurezza. Un progetto pilota condotto appositamente per verificare se questa rete possa aiutare le aziende a trovare fornitori ecocompatibili ha dimostrato che Achilles consente effettivamente alle imprese acquirenti di valutare questi parametri fondamentali.

La soluzione

Achilles ha confrontato le informazioni inserite dai fornitori nel questionario di pre-qualificazione per la rete Green Energy con i dati rigorosi in proprio possesso e ha rilevato l’esistenza di legami tra oltre 2.000 fornitori a monte e i fornitori di primo livello dell’azienda in questione. Dopo avere esaminato una vasta gamma di fattori, Achilles ha compreso meglio i punti di forza, ma anche le debolezze, più o meno gravi, della supply chain dell’acquirente. Oltre a evidenziare i rischi operativi, Achilles ha fornito all’azienda acquirente un punteggio da usare come riferimento nel valutare le prestazioni dei fornitori.

I risultati

Achilles ha presentato gli esiti della propria valutazione dei rischi all’acquirente, che così ha ottenuto informazioni di vitale importanza sulle tipologie di rischi che possono pregiudicare la sua operatività; l’impresa, poi, ha anche compreso come spronare i fornitori a migliorare i loro processi.

Segnalare un fornitore principale come “a rischio”

Grazie al proprio questionario approfondito e interamente convalidato, Achilles ha individuato un fornitore nello specifico che rappresentava un rischio notevole per l’azienda acquirente. Il fornitore in questione aveva segnalato un tasso di infortuni eccessivamente elevato (superava la media di ben 25 volte), aveva denunciato svariati infortuni gravi nel 2020 e ricevuto molteplici contestazioni per mancata conformità in materia di salute e sicurezza sul lavoro l’anno precedente; tali dati suggerivano che i sistemi di gestione della salute e sicurezza del fornitore, per quanto certificati, non erano rispettati da tutti i dipendenti. Achilles ha informato immediatamente l’azienda acquirente, sottolineando che questo fornitore rischiava di incrementare notevolmente l’incidenza di infortuni in loco. Il programma di audit di Achilles ha permesso di individuare tali rischi nella supply chain e di intervenire con una serie di misure correttive per mitigarli, nonché di monitorare le prestazioni del fornitore nel tempo.

Inoltre, Achilles ha evidenziato che più della metà dei fornitori non adotta politiche tese a evitare le forme moderne di schiavitù o il traffico di esseri umani, pertanto ha fatto presente all’acquirente che la sua base di fornitori presentava rischi di carattere etico e in materia di salute e sicurezza. Il rischio è particolarmente avvertito dai team della funzione acquisti di Regno Unito, Germania o Norvegia, a causa di normative approvate di recente che impongono la due diligence della supply chain in materia di diritti umani e di eradicazione delle forme moderne di schiavitù.

Achilles ha fornito raccomandazioni all’acquirente per far sì che continui a rispettare i requisiti normativi e ha proposto come individuare e migliorare le procedure per la limitazione dei rischi. Inoltre, ha consigliato all’azienda di eseguire un audit dei fornitori ad alto rischio per assicurarsi che rispettino le normative in materia di salute e sicurezza.

Segnalare i rischi assicurativi nella catena di approvvigionamento

Altri due fornitori non hanno saputo dimostrare di aver contratto una polizza assicurativa, pertanto potrebbero rappresentare un problema enorme in caso di infortuni potenzialmente letali. Per ridurre questo rischio, Achilles tiene traccia delle polizze assicurative e della loro scadenza, così da accertarsi che i fornitori siano sempre assicurati, per poi condividere tali dati con i soggetti rilevanti della supply chain.

 

 


You might be also interested in…

Ricevi ogni mese preziosi approfondimenti direttamente nella tua casella di posta

Iscriviti