Mettiti in contatto
I dati di Achille mostrano che occorre fare di più per raggiungere gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite

Articoli, Articoli

I dati di Achille mostrano che occorre fare di più per raggiungere gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite

Questa settimana ricorre l’ottavo anniversario degli Obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite. Gli SDG delle Nazioni Unite sono un appello urgente all’azione da parte di tutti i Paesi – sviluppati e in via di sviluppo – in un partenariato globale. Riconoscono che la fine della povertà e di altre privazioni deve andare di pari passo con strategie che migliorino la salute e l’istruzione, riducano le disuguaglianze e stimolino la crescita economica, il tutto affrontando il cambiamento climatico e lavorando per preservare gli oceani e le foreste. Questa visione è spesso sintetizzata come una transizione giusta (o etica) verso lo zero netto ed è alla base di tutto ciò che ci proponiamo di fare qui ad Achilles.

Gli SDGs delle Nazioni Unite sono stati concordati nel 2015, anno che ha rappresentato una sorta di pietra miliare per il multilateralismo e la definizione delle politiche internazionali e che ha incluso, tra l’altro, l’Accordo di Parigi sui cambiamenti climatici. Conoscete tutti gli SDG delle Nazioni Unite? Guarda qui.

All’inizio di questa settimana, per celebrare questo 8Il Segretario Generale delle Nazioni Unite, António Guterres, ha sottolineato che i progressi sugli SDGs sono in ritardo rispetto alla tabella di marcia: “Un “piano di salvataggio” per gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs) devono ora tradursi in politiche, bilanci e investimenti per garantire un futuro più giusto, equo e verde entro il 2030″.

Achilles lavora con le più grandi aziende del mondo e con i loro fornitori per sostenere lo sviluppo di una catena di fornitura globale sempre più sostenibile. I dati raccolti dalle aziende di tutto il mondo confermano l’affermazione di Antonio Guterres, secondo cui i governi mondiali e la comunità imprenditoriale devono fare di più per accelerare l’azione.

Ecco alcune delle statistiche principali:

Obiettivo 3: Buona salute e benessere

Il 24% delle aziende dichiara di non disporre di processi per la gestione dei problemi di salute sul lavoro, tra cui la salute mentale e la stanchezza (campione: 6781).

Il 18% delle aziende dichiara di non avere una politica documentata su alcol e droghe (campione: 1802).

Obiettivo 8: Lavoro dignitoso e crescita economica

Il 36% delle aziende dichiara di non impegnarsi pubblicamente per la tutela dei diritti umani e delle comunità locali in cui opera (campione: 5399).

Il 30% delle aziende dichiara di non avere politiche documentate che si impegnino a prevenire la schiavitù moderna all’interno della propria organizzazione o delle proprie catene di fornitura (dimensione del campione: 10698)

Obiettivo 12: Consumo e produzione responsabili

Il 36% delle aziende dichiara di non avere una strategia di economia circolare che supporti la riduzione del consumo di materie prime, acqua, energia e altre risorse (campione: 4691).

Obiettivo 13: Azione per il clima

Il 25% delle aziende dichiara di non avere processi formali per affrontare i rischi ambientali (campione: 14297).

Obiettivo 15: Vita sulla terraferma

L’85% delle aziende dichiara di non avere piani d’azione per l’ecologia o la biodiversità (campione 12388).

Da queste statistiche emerge chiaramente che c’è ancora molto da fare per compiere i progressi necessari a una transizione etica e giusta verso lo zero netto e, se per molte aziende oltre l’80% del loro impatto sociale e ambientale è indiretto, non è mai stato così importante guardare all’intera catena di fornitura globale.

Fortunatamente, molte aziende stanno facendo questo passo. Lavorare con Achilles per confrontare realisticamente se stessi e i propri fornitori con gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile e assumersi il compito di ottenere miglioramenti reali che vadano oltre i punteggi ESG e il greenwashing per fare una vera differenza. Unisciti a loro. Parlate con noi di come possiamo aiutarvi a raggiungere i vostri obiettivi di catena di fornitura ESG.

← Articoli

Arrange to talk to an ESG expert