Mettiti in contatto
CaixaBank garantisce le credenziali ESG dei fornitori con Achilles

Case studies, Industry Insights, Industry Insights, Informazioni settoriali

CaixaBank garantisce le credenziali ESG dei fornitori con Achilles

CaixaBank, una delle maggiori banche spagnole, collabora con Achilles per generare miglioramenti sul piano ESG nella propria catena di approvvigionamento.

Con oltre 20 milioni di clienti, 45.000 dipendenti e 4.200 uffici in tutto il mondo, CaixaBank è una delle banche più importanti e rinomate della Spagna.

Grazie all’approccio strategico e alla capacità di stare al passo con l’evoluzione del settore finanziario, ha saputo conseguire risultati importanti. L’istituto di credito ha puntato sull’innovazione tecnologica, fornendo servizi di home banking e sviluppando soluzioni digitali che migliorano l’esperienza del cliente. CaixaBank si distingue inoltre per una cultura aziendale orientata alla responsabilità d’impresa e alla sostenibilità. La banca si è impegnata a raggiungere la neutralità carbonica entro il 2050 e a offrire soluzioni e consulenza per accompagnare i clienti nel proprio percorso di transizione verso la sostenibilità.

La sfida

L’istituto bancario crede profondamente nei vantaggi sociali e finanziari della sostenibilità. Come afferma César Chaves, responsabile della Trasformazione e del Controllo di gestione: “CaixaBank costituisce da molti anni un punto di riferimento nell’ambito della sostenibilità e desidera continuare a esserlo sia perché ciò rispecchia i suoi valori, sia perché questo approccio è redditizio anche a livello finanziario”.
L’impegno a operare in modo più sostenibile e la strategia in cui si traduce non si limitano ai dipendenti e ai sistemi interni, ma riguardano anche la catena di approvvigionamento.

Al momento di scegliere i fornitori, la banca non prende in considerazione solamente fattori come il prezzo e la qualità, ma anche le prestazioni ESG. Tuttavia, non è facile sensibilizzare i fornitori sulle tematiche ESG e convincerli ad adottare prassi più virtuose.

Strategie per migliorare le prassi ESG

Per favorire questa presa di coscienza e far fare passi avanti alla catena di approvvigionamento, nel 2019 CaixaBank ha avviato una stretta collaborazione con Achilles. Achilles esegue audit ESG in loco presso i fornitori più importanti della banca. “Le informazioni che ricaviamo dagli audit di Achilles sono pienamente incentrate sulla sostenibilità, aspetto per noi fondamentale dato che non possiamo permetterci che un fornitore critico non risponda ai principali criteri di conformità”, sostiene Irene
Tejón, responsabile Trasformazione e Controllo di gestione.

Oltre agli audit in loco, CaixaBank e Achilles hanno lanciato un programma di sviluppo dei fornitori per aiutarli a comprendere l’importanza della sostenibilità e a migliorare i loro profili ESG. “Grazie a questo programma di sviluppo, le aziende sono meglio attrezzate per raggiungere i nostri obiettivi di sostenibilità, ma le aiuta anche a rafforzare la loro posizione sul mercato, a vantaggio degli altri clienti”, ha aggiunto Irene.

Vantaggi della collaborazione

Grazie alle informazioni e alle valutazioni approfondite assicurate dal Programma di Sviluppo ESG o dagli Audit di Achilles, la banca può avere la certezza di operare nel rispetto degli standard di sostenibilità più elevati, muovendosi in anticipo per adempiere alla direttiva sulla due diligence in materia di sostenibilità che prossimamente entrerà in vigore. Senza contare che la catena di approvvigionamento è in continuo miglioramento. Tutto questo non aumenta solamente la qualità dei prodotti e dei servizi offerti da CaixaBank, ma contribuisce anche al raggiungimento degli obiettivi aziendali e a quelli di sviluppo sostenibile.

In Achilles siamo orgogliosi della partnership con CaixaBank, tesa ad assicurare il benessere finanziario dei clienti e lo sviluppo dell’istituto di credito e di tutta la sua catena di approvvigionamento.


Scarica il case study in pdf qui.

← Case studies

Parlare con un esperto in ESG