5 qualità di un fornitore perfetto

21 Apr 2018
Articolo di Achilles

Quali caratteristiche deve avere il fornitore perfetto agli occhi di un acquirente?

Nel Regno Unito i settori ferroviario, servizi pubblici e costruzioni negli ultimi anni si sono continuamente rafforzati, con il lancio di progetti importanti come l’HS2 e il parco eolico offshore più grande al mondo, tutti progetti che hanno creato opportunità per i fornitori.

Si potrebbe sostenere che il fornitore perfetto è semplicemente quello che sa offrire all’acquirente quello di cui necessita. In realtà, deve essere capace di molto di più.

Qui di seguito riassumiamo le cinque qualità principali che riteniamo gli acquirenti desiderino riscontrare nel fornitore perfetto.

1. Si mantiene sempre conforme agli standard del settore

In sostanza, gli acquirenti vogliono avere la garanzia che i fornitori non rappresentino un rischio extra per i profili di rischio delle loro organizzazioni. Il modo principale per accertarsene è avere la certificazione che il fornitore opera in maniera conforme. In Achilles, ciascuna delle nostre community lavora in linea con gli standard del settore pertinenti, ma tutte focalizzano la propria attenzione su determinati ambiti, come verificare che i fornitori ottemperino al Modern Slavery Act, vantino buone performance in materia di salute e sicurezza sul lavoro, e abbiano una posizione chiara a livello di responsabilità sociale d’impresa.

Secondo una ricerca commissionata da Achilles, è infatti emerso che la preoccupazione più grande per gli acquirenti, quando si tratta di relazionarsi con PMI fornitrici, è assicurarsi che rispettino gli standard e le normative più aggiornate nel campo del procurement.

Gli acquirenti tendono a essere cauti circa le effettive capacità degli appaltatori più piccoli di rispettare le nuove leggi vigenti; è pertanto vitale per i fornitori dimostrare di essere al passo circa il livello di conformità.

2. Mantiene sempre aggiornate le informazioni

In secondo luogo, agli occhi dell’acquirente, un fornitore perfetto deve sempre fare in modo che i suoi dati siano aggiornati.

A prescindere dal fatto che si tratti di certificati di assicurazione, risultati finanziari, salute e sicurezza, politica sull’ambiente o corsi di formazione completati, le aziende devono verificare che tutte le informazioni siano pertinenti e regolarmente aggiornate.

Ciò, oltre a consentire al fornitore di mantenersi aggiornato riguardo alle politiche e alle documentazioni necessarie, aiuta anche l’acquirente a prendere decisioni più ponderate.

Achilles raccoglie informazioni su diverse aree di importanza per il settore, tramite la prequalificazione dei fornitori (un prerequisito per aderire alle nostre community), e richiede ai fornitori di sottoporsi ad aggiornamenti periodici almeno una volta all’anno, come garanzia ulteriore che tali dati siano aggiornati, un requisito ritenuto molto importante dagli acquirenti.

3. Si sforza di migliorare continuamente

Achilles assegna un punteggio ai fornitori sottoposti ad audit, che in base alla community può indicare semplicemente il superamento/mancato superamento dell’audit, o un punteggio numerico che indica il livello raggiunto. Tali informazioni sono visibili agli acquirenti, insieme alla relazione di audit.

Attraverso i risultati degli audit, l’azienda mostra agli acquirenti il continuo soddisfacimento degli standard sempre più rigorosi dell’acquirente, e i miglioramenti ottenuti anno dopo anno. È difficile essere perfetti, ma avere piani d’azione a lungo termine per migliorare può fare la differenza.

4. Dimostra di mirare alle innovazioni

La capacità di innovazione è un requisito molto richiesto nella supply chain attuale, e gli acquirenti vogliono vedere riflessi nei fornitori con cui lavorano segni d’innovazione, che possano offrire loro un vantaggio competitivo.

Il questionario di prequalificazione di Achilles comprende una sezione dedicata al “profilo del fornitore”, in cui le aziende possono mettere in mostra le loro credenziali, vantare i risultati ottenuti e presentare un progetto o un elemento particolare su cui hanno lavorato, internamente o con un’organizzazione esterna.

Gli acquirenti vogliono che i loro fornitori siano competitivi, sempre in cerca di miglioramenti, restando al contempo conformi ai requisiti. Pertanto è importante che gli appaltatori tengano presente che gli acquirenti cercheranno segni di innovazione, ma allo stesso tempo cercheranno anche fornitori conformi. Questi due fattori devono andare di pari passo.

5. Adotta un approccio proattivo

Un ultimo aspetto, non meno importante: il fornitore perfetto deve adottare un approccio proattivo.

L’adesione a una community Achilles dimostra agli acquirenti che i fornitori prendono seriamente il rispetto dei requisiti degli acquirenti e del settore.

Tuttavia, non basta solo aderire. Occorre anche relazionarsi con i clienti al di fuori della piattaforma Achilles, e con il proprio team di marketing o la persona responsabile del marketing, per promuovere i traguardi raggiunti dell’azienda. Si può dare visibilità a tali traguardi tramite il sito web dell’azienda, i social media, le fiere, nelle firme delle e-mail, e con quanti più strumenti possibili.

Un ottimo consiglio può essere di iscriversi al Corso di formazione per fornitori Achilles, in presenza o in remoto dal computer. È un altro passo proattivo per i fornitori, che possono imparare di più sui processi di procurement, soprattutto nei settori regolamentati.

Contattaci oggi stesso per saperne di più su come trasformare l’azienda in un’organizzazione che rispecchia le doti del fornitore perfetto.



Ricevi ogni mese preziosi approfondimenti direttamente nella tua casella di posta

Iscriviti