Whitepaper

Gestione della disruption nella supply chain – La metodologia agile applicata al procurement può risolvere tutti i problemi?

White Paper curato da Jason Kaplan, Director and Commodity Analyst, Commodity Analysis and Insight Ltd

Data: 16 febbraio 2021 | Tempo di lettura: 15 minuti

La gestione del rischio di disruption nelle catene di approvvigionamento è un tema quanto mai attuale. Quali contromisure si possono adottare? Nearshoring vs Offshoring: la tendenza delle aziende a regionalizzare sempre di più il bacino di fornitori segna forse la fine della delocalizzazione? Il processo di antiglobalizzazione delle catene di approvvigionamento è inarrestabile? Come si devono preparare le aziende al prossimo evento globale di perturbazione delle filiere di approvvigionamento? Non ci sono bacchette magiche per far scomparire miracolosamente tutti i problemi, ma una cosa è certa: la metodologia agile applicata al procurement consente di costruire filiere di approvvigionamento resilienti.

Nel White Paper, l’autore Jason Kaplan, Director and Commodity Analyst, Commodity Analysis and Insight Ltd, esamina cosa possiamo imparare da casi di disruption delle catene di approvvigionamento passati e recenti, analizza le strategie di adattamento alla nuova normalità in settori chiave come l’industria manifatturiera, l’edilizia e la logistica e fornisce consigli utili su come costruire supply chain resilienti adottando metodologie di approvvigionamento agile.

Scarica oggi stesso il White Paper e scopri come gestire il rischio di disruption nelle filiere di approvvigionamento.


Fields marked with * are mandatory.

Ricevi ogni mese preziosi approfondimenti direttamente nella tua casella di posta

Iscriviti